Impostare le azioni per gli eventi Reflection

Utilizzando il Mappatore Eventi si può configurare Reflection in modo che avvii le azioni Reflection, come per esempio macro di Reflection e comandi di menu e terminale quando l'evento viene rilevato durante una sessione host. Questo consente di monitorare le interazioni Reflection/host e di sincronizzare i comandi Reflection con un gruppo definito di eventi della sessione host.

È possibile associare eventi con un comando Reflection, macro Reflection, pressione di tasto del terminale o una combinazione di queste. Queste sono i 17 eventi che possono essere selezionati con azioni associate. Ogni evento può essere eseguito ina volta per sessione o ogni volta che si manifesta l’evento. Gli eventi possono essere definiti in modo da essere eseguiti in successione nell’ordine visualizzato nella lista eventi della finestra dialogo mappatore eventi.

È possibile assegnare le azioni ai seguenti tipi di eventi:

Aprire il mappatore eventi

È possibile utilizzare il mappatore per qualsiasi interfaccia Reflection. Utilizzare il mappatore eventi per assegnare azioni agli eventi, determinare se gli eventi devono essere annullati o eliminati dopo la prima volta che sono stati gestiti e ordinare gli eventi.

Aprire il mappatore eventi

  1. Aprire il mappatore eventi come segue:

    I passaggi dipendono dalla modalità dell'interfaccia utente.

    Modalità dell'interfaccia utente

    Passaggi

    Barra multifunzione

    Nella barra strumenti, fare clic su Mappatore eventi.

    TouchUx

    Toccare l'icona chiave inglese, quindi selezionare Mappatore eventi.

    Browser di Reflection

    Nel menu Reflection, scegliere Strumenti, quindi Mappatore eventi.

    Classica

    Nel menu visualizza selezionare Mappatore eventi.

  2. Per aggiungere un evento fare clic su Nuovo e seguire quindi le istruzioni della procedura guidata di Event Editor per selezionare il tipo di evento, specificare i parametri per l’evento (se necessario), aggiungere un’azione per l’evento e determinare se deve essere disabilitato dopo la prima esecuzione. Alla fine, dare un nome all’evento creato.

    L’evento è visualizzato nella lista eventi del mappatore eventi. Assicurarsi che la casella di controllo vicino all’evento sia selezionata. Ciò indica che l’associazione associata all’evento sarà eseguita la prossima volta che l’evento sarà gestito. Se si sceglie di disattivare “lo stato evento alla fine dell’azione”, questa casella sarà deselezionata automaticamente dopo l’esecuzione dell’evento.

  3. Prima di salvare il file documento della sessione, assicurarsi che la lista eventi sia stata selezionata (se si desidera eseguirli la prossima volta che si apre la sessione).

Eventi cursore

Gli eventi relativi al cursore sono eseguiti quando il cursore entra o esce da un campo o da una posizione dello schermo. È possibile impostare questi eventi da eseguire ad un punto specifico (riga o colonna) o per una riga o colonna specifica.

Questo esempio mostra le impostazioni del mappatore eventi utilizzare per impostare quando il cursore entra in una posizione l’evento in modo che una pagina web si apra quando si clicca sulla riga superiore della schermata. Nel nostro esempio apriamo microfocus.com ma è possibile utilizzare questo approccio per aprire una pagina web interna che include la guida o altri tipi di informazioni relative alla sessione.

Nome

Descrizione

Azione

Apertura di una pagina web

Quando il cursore entra in una posizione riga 1 di qualsiasi colonna

Apri URL (http://www.microfocus.com/, NewTab, _none_)

Eventi relativi alla stringa

Gli eventi relativi alle stringhe si manifestano quando il testo viene ricevuto dall’host o visualizzato sullo schermo. È possibile impostare gli eventi stringhe per eseguire delle azioni quando una stringa viene inserita o visualizzata sullo schermo o quando una stringa viene ricevuta dall’host.

È possibile impostare eventi relativi alle stringhe per rilevare la stringa inserita in qualsiasi posizione dello schermo o solo quando la stringa si trova in una posizione specifica.

NOTA:Reflection inizializza l’evento specifico quando la stringa viene nascosta. Il rilevamento stringa riconosce le maiuscole e minuscole ma non include il ritorno a capo.

L’esempio mostra le impostazioni del mappatore eventi utilizzate per navigare da uno schermo host all’altro.

Il primo evento della sequenza (quando la stringa viene ricevuta dall’host) si manifesta dopo l’accesso dell’utente. È mappato per l’azione InviaTesti e configurato per inviare il comando “demo” all’host per navigare da una schermata alle demo programmi.

L’evento successivo (quando il testo della schermata è riconosciuto) viene eseguito nella schermata seguente. È mappato per l’azione InviaTesti e configura per inviare l’elenco opzione “3” all’host per navigare da una schermata alle demo programmi. Entrambi gli eventi sono impostati per essere attivati quando disattivati.

Nome

Descrizione

Azione

Prima schermata

Quando il testo ”syl_SYSTEM” viene ricevuto dal host

Invia testo (demo<CR> )

Schermo secondario

Quando il testo "2 and 4” viene visualizzato sullo schermo in qualsiasi riga o colonna

Invia testo (3<CR> )

Eventi temporali

Eventi temporali includono ore specifiche del giorno, tempo trascorso (per es. oni mezz’ora) oppure timeout da inattività. Per questi eventi bisogna definire quando devono essere eseguiti o dopo quale intervallo di tempo devono essere eseguiti.

NOTA:L’ora viene presa dal PC e non dall’host. Se l’host si trova in un fuso orario diverso da quello del PC, bisognerà creare un’autorizzazione per questo.

Le impostazioni esempio del mappatore eventi utilizzano l’evento quando l’assenza di attività per una durata specifica per disconnettere la sessione dopo 30 minuti di inattività.

Nome

Descrizione

Azione

Scollega se non attivo

Dopo 0 ore, 30 minuti e 0 secondi senza ricevere alcun carattere dal host

Disconnetti

Tastiera eventi

Gli eventi legati alla tastiera si attivano quando la tastiera è sbloccata o quando si pressa un suo tasto.

Modifiche negli eventi stato

Le modifiche nello stato sessione include il collegamento e lo scollegamento, i cambiamenti delle schermate, il completamento del trasferimento dei file e l’ingresso e l’uscita dalla modalità blocco del terminale.

Questo esempio mostra le impostazioni del mappatore eventi che devono essere utilizzate per eseguire una macro trasferimento dei file alla fine della giornata, scollegare l’host al completamento del trasferimento dei file e che spegne l’area di lavoro. Per fare ciò, utilizza l’evento ad un’ora specifica del giorno per seguire una macro di trasferimento file. Dopo, l’evento quando si è concluso il trasferimento dei file viene impostato per eseguire la chiusura per chiudere la sessione. Infine, lo stesso tipo di evento, quando si è concluso il trasferimento dei file viene impostato per eseguire la chiusura per chiudere la sessione.

Le impostazioni elenco eventi per questa sequenza sono indicate sotto:

Nome

Descrizione

Azione

Esegui macro trasferimento dei file

Quando l’ora è 5:00:00 PM

Esegui macro area di lavoro di Reflection (Module1.TransferFile, local_proj, False, )

Chiudi sessione

Quando si completa il trasferimento file

Chiudi

Esci dall’area di lavoro

Quando si completa il trasferimento file

Esci

NOTA:È possibile utilizzare uno o più eventi in sequenza come è stato fatto nell’esempio; ciò richiede solo che siano attivi e ordinati correttamente nell’elenco eventi.